IL MIO GIARDINO SEGRETO

Voglio farti entrare da una porta nascosta nel mio muro.

Voglio farti entrare in un posto malsicuro.

Io so che terrai lo scettro in modo perfetto.

Entrerai col tuo scudo per perforare il mio.

Dietro gli intrecci di edere essiccate si svela l’apertura,

come una piccola fessura di dorsale.

Dove scende e risale la calda incoscienza,

dove crescono campanule profumate.

Hai inchiodate le ali di farfalla, ora vieni,

entra nel bozzolo, trasformami dall’interno.

Strofina la pelle come una lampada magica,

strofinami la mente per far uscire il genio.

Ogni piccola crepa sarà un cancello magico,

ed entrerai nel circo dei miei pensieri malati.

Ti sorrido perché sei già dentro, oltre la soglia,

non ti sei tolto le scarpe ma già le mie radici

ti hanno preso i piedi e stanno salendo.

Strofina le mie dita e portale sul tuo cervello,

io sono pronta a germinare.

17bozzolo

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s