LA RADICE DEL DOLORE

cere-anatomiche

Vertebre sentimentali

E schiene piegate:

nessuna cosa può eguagliare

la distruzione totale di un cuore agonizzante.

Sferzate leggere o scudisciate pesanti:

nessun dolore può eguagliare l’assenza di ciò che non si è voluto.

Il falco rimane falco, le tortore rimangono tortore,

io non son più Io.

Di questo cuore che nessuno vuole,

soltanto ombra rimarrà nella gabbia del dolore.

Anima e amore, queste ossessioni che tutti sfuggono

e che persino tu, mio giovane amico, hai buttato alle ortiche!

Questo sentimento così raro, così diverso, e così maledetto,

esso alberga nel mio cuore come mai nella mia vita mise radice.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s