IL LUPO CATTIVO

C’era una volta una bimba che si chiamava Cappuccetto Rosso perché spesso portava una giacchetta di lana col cappuccio rosso. Ella voleva andare nel bosco per cercare un lupo col quale fare amicizia.

Così prese un cestino di paglia, mise alcuni regalini e si addentrò nella selva nera. Camminava e camminava ma di un lupo nemmeno l’ombra così dopo un po’ si sentì molto scoraggiata.

All’improvviso però video qualcosa di scuro tra le piante selvatiche. Era del pelo fulvo o era solo un’allucinazione?

Si avvicinò e cercò di vedere di cosa si trattasse. Vide allora un lupacchiotto che mangiava una giovane lepre. Cappuccetto Rosso rimase a guardare mentre il lupo finiva il suo pasto.

Non appena lui la vide sorrise. Lei gli porse il cestino pieno di leccornie, pensando che magari avesse ancora fame. Il lupo lo accettò con un altro sorriso. Poi posò il cestino a terra e le andò vicino.

Le sussurrò qualcosa. Le tolse il cappuccio dalla testa. Le sciolse le treccine e poi sbottonò il suo vestito. Subito il seno di Cappuccetto Rosso debordò e il lupo aprì le fauci e prese a mordicchiare quelle belle tettone.

Poco dopo Cappuccetto Rosso si trovò legata mani e piedi all’albero e il lupo la sculacciava e la scopava con grande furore. Cappuccetto Rosso gemeva e gridava. Il lupo non si fermava.

Quando la bimba tornò a casa quella sera si disse:

“ Ah, meno male che il lupo è cattivo come aveva detto la mamma, sennò non mi sarei divertita così tanto! “

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s