DI’ LA TUA ULTIMA PREGHIERA

Angelica e diabolica,

senti il mio spirito di altri ego.

Angelica e diabolica,

non c’è differenza nei miei occhi.

Corri sulle mie falangi per legare le mie dita

per non legarti a me.

Così superiore, così inamovibile

il mio potere nero, così incollato alla mia pelle,

il tuo calice non mi rende vittima.

Sto danzando nel fuoco e le fiamme sono io.

Sto danzando nel fuoco e nel fuoco sono Dio.

Sono una bambola in pezzi, uniscimi e spezzati!

Chi mi rompe mi aiuta a ricostruirmi più forte,

nel mio sangue scorre Eden e la mia lingua è di serpente.

Oltre il tuo cazzo duro gestisci qualcos’altro?

Sono di ferro come dovrebbero essere certi cervelli.

Guido di notte e arrivo sul tuo letto, come un’ombra.

Cos’eri prima di me?

Cosa volevi prima di volere me?

Unica è la storia, unico il finale.

Orpelli non ne uso, fili tantissimi,

perché l’intreccio è complesso,

visto il personaggio che mi sono scelta.

Ho calpestato ali di pipistrello più viscide delle tue,

ho legato piedi caprini più selvaggi,…

ora dovrai dire la tua ultima preghiera per fermarmi!

Advertisements

One thought on “DI’ LA TUA ULTIMA PREGHIERA

  1. euro150 says:

    Ciao, grazie per aver deciso di seguirmi

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s