LA MIA ISOLA

Quando affogo in alto mare torcendomi nelle dimore

del tuo pensiero affilato, tu rimani seduto e di ferro

è il tuo migliore dardo dentro al mio seno.

Ciò che arriva lo stesso, attraverso l’aria e la sera,

è il destino di quello che sarà la nostra primavera.

Polline e cera, polline e carne, sudore e sofferenza

di aspettare il tuo altro volere.

Poche ore, pochi minuti,

e l’orologio spacca i pensieri

uscendo dal tempo della tua attesa.

Mi distendo sulle braccia del tuo gelido fiato,

le tue labbra che chiamano il mio nome,

e rimango ad ascoltare

il rumore del tuo lapideo cuore.

Sei la mia isola di ferro

quando tutto intorno a me viene fuso

e diviene semplice tè.

Oscuro sapore sei,

di pelle nera, sulla mia lingua

che chiama il tuo nome.

Advertisements

One thought on “LA MIA ISOLA

  1. oscuro sapore sei………stupenda frase………….meo

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s