CRETA

Mio Signore, ho lasciato tutto quello che c’è stato prima,

la mia vita passata, per essere creta nelle vostre mani.

Voi mi lavorerete con la vostra esperienza,

l’esperienza del vostro passato, e mi aiuterete

a diventare opera vostra personale.

Dimentico tutto ciò che ho vissuto senza di voi,

dimentico ciò che sono stata prima di voi,

ciò che mi ha ferito  e reso cieca

di fronte al mio vero essere

è del tutto svanito.

Adesso solo voi mi scoprite

e mi portate alla luce.

Sugli spazi che ho lasciato dietro di me

potete scorgere volti, parole, suoni, croci

e su tutto questo voi ponete il vostro potere

e lo cancellate come fosse stato solo fumo.

L’effimera esistenza in cui avevo avuto fede

rimane sul muro della mia memoria

come un poster scolorito

che adesso non mi dà più nessuna emozione.

La vostra forte consistenza rende la mia materia

pronta alla fusione col vostro elemento animale.

Voi, maestro, mi rendete migliore,

in un mondo dove il peggio

è ormai la regola, e voi che siete giunto in alto

vi degnate di guardare in basso e porgermi la mano

per insegnarmi ciò che non conosco.

L’arte di trasformare il proprio essere,

grazie all’intervento di uno scultore come voi,

mi è ancora sconosciuta ma so che dalla creta

qualcosa di stupendo sta già nascendo.

Un accenno di forma, un idea che diverrà opera vera.

Hai scavato un filone d’oro

dove altri vedevano solo dura roccia.

Hai tolto valanghe di detriti

dal mio tormento quotidiano

e lo hai reso tempo prezioso

per il tuo perfido piano.

Ora che avete trovato il vostro tesoro,

lo ammirate contento e sicuro

che questo tesoro sarà il gioiello

che porterete in giro

come vostro unico ornamento.

hart

 

( english version)

My Lord, I left everything that was there before,

my past life, to be putty in your hands.

You will be working with me your experience,

the experience of your past, and you will help me

to become your own personal work.

I forget everything I’ve lived without you,

I forget what I was before you,

what hurt me and made blind

in front of my very being

is completely gone.

Now only you find me

and I brought to light.

On the spaces that I left behind me

you can see faces, words, sounds, crosses

and all this you place your power

and deleted as it was just smoke.

The ephemeral existence in which I had faith

stays on the wall of my memory

like a faded poster

Now that does not give me the passion anymore.

Your strong consistency makes my subject

ready to merge with your animal element.

You, Master, make me better,

in a world where the worst

is now the rule, and those who have come up

deign to look down and hand me the hand

to teach what you do not know.

The art of turning one’s being,

thanks to the intervention of a sculptor like you,

I is still unknown but I know that from clay

something wonderful is already being born.

A hint of shape, an idea that will become true work.

You dug a bonanza

where others saw only hard rock.

Did you remove debris avalanches

from my daily torment

and you have made them valuable time

for your evil plan.

Now that you have found your treasure is,

admired him happy and safe

that this treasure will be the jewel

that you will take around

as your only ornament.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s