IL TUO DOVERE ARCHETIPICO

Bruciami l’anima,

bruciala tutta intera,

che non resti nemmeno cera sciolta da una singola vanillosa candela.

Tu, mostruoso essere,

fai il tuo dovere archetipico,

sii il sobillatore del mio ribelle desiderio onirico.

Nell’ombra di un incubo si svela

la tua faccia a me già nota,

come dalla notte dei tempi

in cui son fuggita da te.

Incendiami l’anima

ma fallo presto,

che non rimanga una sola nota stonata sul mio corpo reso cera da te.

Prima che io possa parlare,

prima che io possa tacere,

prima che le mie difese siano tutte alzate fino alla torre,

appicca il fuoco da dentro, là dove il nocciolo è fatto di tenero grano.

Incenerisci questo mio mondo

che ancora vasto si dispiega e non vuole finire nelle tue mani.

In te io cerco appoggio ma lasciami cadere,

lasciami cadere giù per sollevarmi bene.

Dammi una rivoltante iniziazione,

ora sono pronta a distruggermi tutta sotto le tue mani.

Sferra su di me quel colpo che io da sola non mi so dare,

poichè sognavo altre cose, favole persino, e ora so cosa vuol dire

avere solo con te a che fare.

Sii preciso, diretto,

perchè ho lasciato il mio comodo letto

per stare sempre in ginocchio e pregarti come un Dio

di comparire davanti ai miei occhi increduli.

Rigirami il dito nelle ferita

perchè soltanto sanguinando per te

io rimarrò in vita, schiavizzata.

 

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s