LA STABILITA’ DELLA SLAVE

William-Adolphe_Bouguereau_(1825-1905)_-_The_Youth_of_Bacchus_(1884)

Ci sono schiave che girano come il vento. Elemosinano punizioni di qua e di là. Si fanno legare e possedere da chiunque. Elemosinano dolore ad ogni porta di master che le accolga come bisognose cagnoline su cui sfogare i propri ardori.

Anime perse, instabili, che non conoscono altro che la voce del corpo, del desiderio di sofferenza e che non hanno la più pallida idea di cosa sia appartenere.

Che bisogno hanno tali donne se non quello di essere maltrattate e basta! Per ognuna di loro va bene qualsiasi uomo, qualsiasi frusta e qualsiasi sguardo.

Esse chiedono solo punizione e sofferenza e questa la possono sempre ottenere da chiunque. Non hanno la minima coscienza di sè e dell’altro. Sono annegate nel bisogno di essere battute e questo solo conta per loro.

Non cerano emozione, amore, legame, protezione. Sono come quei cani randagi che prendono il cibo da qualunque mano glielo porga e non distinguono un maniaco da un vero padrone.

Queste donne mi fanno pena, perchè si considerano schiave, ma schiave di chi? Se invece di un collare ne portano molti allora non ha senso dirsi di qualcuno in particolare.

Esse sono schiave che girano come il vento, vanno col primo che la prende, non gli importa se ci sia ardore, passione o devozione. E gli uomini, non li chiamo padroni perchè non lo sono affatto, che se le prendono sono degne di loro.

Ben diversa è la scelta di una slave che ha deciso di donarsi ad un solo padrone. Poichè il donarsi è una cosa speciale. Non è un fatto fisico, non è una questione d’amore, nè una cosa solo mentale.

Una schiava che sceglie di servire un unico Signore e Padrone, si dona senza riserve, si dona completamente e mantiene stabile la sua adorazione per la stessa persona; qualsiasi burrasca venga e qualsiasi vento possa soffiare, ella si tiene ferma ai piedi del suo Padrone e non vive della sua punizione ma della gioia di poterlo far felice con qualsiasi cosa ella sia capace di fare e sopportare per Lui e solo per Lui.

 

 

Advertisements

One thought on “LA STABILITA’ DELLA SLAVE

  1. Stupende parole, che condivido amleta.
    buona serata Falce di Luna

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s