COME UNA MARTIRE

178-224-thickbox

Rovente è il mio legno,

la mia croce,

il mio supplizio.

Rovente è il mio cuore,

tra le fiamme del vostro inferno.

Quel pezzo di cuore

che ha bussato alla vostra porta

si è sciolto come cera

tra le fiamme della mia morte.

Tra le fiamme,

come una martire,

io invoco il vostro nome.

Vi ho pregato come non prego nemmeno Dio

di venire in mio soccorso,

ho osato spezzare il filo di divisione

tra me e il vostro regno.

Vi ho invocato come mio unico Salvatore,

grido e grido il vostro nome,

perchè voi sentiate quale sofferenza atroce

mi avete dato e mi dà l’amore per voi, mio Signore.

E’ costato tanto negare il mio peccato,

è costato torture infinitesimali

al mio petto, dove ho battuto la mia mano

per liberarmi di voi.

Ma il suono della vostra voce

risuona nella mia mente,

e tra le fiamme io vedo il vostro fuoco

farsi più rovente proprio adesso

che niente  mi è concesso di voi

e della vostra vita.

 

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s