IL CORVO BIANCO

strange_conversation_by_vampirekingdom-d5mfau3

 

Seduta candidamente sul tuo braccio

su ciò che è rinato da ceneri bianche ghiacciate.

Dal dolore estrapolato dalle preghiere vitali dette senza fiato.

Rimango sul tuo braccio senza volare,

sono rimasta sul tuo braccio

senza mai spiccare il volo.

Tu credi alle lussuriose agonie

che colpiscono al cuore prima che al cervello

e l’infarto dell’orgasmo che ci aspetta

avrà la voce di un corvo bianco.

Rimasta immota come un fardello

da appendere alla tua cintura,

come una chiave che penzola dal tuo stomaco

adesso ti riempi di piume bianche così candide.

ma non sei angelo ma solo corvo bianco.

Riduci la fessura del mio sguardo

perchè l’azzurro potrebbe accecarmi:

non sono più abituata ai fondali del tuo mare,

non ho mai visto i tuoi occhi danzare solo per me.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s