ISOLA INTERIORE

Strange-Cosmos-58065

Sulla mia isola interiore mi preservo da leggere conquiste.

Sulla mia isola di dolore mi procuro rocce da scolpire sul mio cuore.

Perenni nevi e gallerie si scavano nella mia carne con le tue parole

e il piacere riaffiora senza dovermi nemmeno toccare.

Non ho scelta, non l’ho mai avuto

perchè tutto diventa niente

quando tu compari all’orizzonte.

Quella danza di maschera di giullare

che tieni in viso per farmi scordare

quell’essere che dentro di te desidera tutto,

quella danza che vuoi fare solo con me,

in quel ballo che sogni da una vita intera.

Quell’incontro che decide il futuro

delle nostre passioni al di fuori

di quello che viviamo senza volere.

Vestiti solo di te, Mr Hyde,

perchè quel filtro che hai ingoiato

lo avrai direttamente dalla mia bocca

e non sarà dolce come ti aspetti.

Io cammino sopra la mia isola,

e qui aspetto, in mezzo alle rocce,

dentro il mio cuore di pietra,

che stacchi dal tuo viso

quel tuo sorriso che mi ha rubato il mondo.

 

 

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s