ESOSCHELETRO

tumblr_n05pg0lJab1qbklpto1_500

 

Vegliavi dentro il mio esoscheletro,

ogni giorno, ogni notte, ogni secondo della mia vita.

Vegliavi per aspettare nell’ombra come una trappola nascosta nell’armadio.

Il boogieman che attende la buona occasione per venir fuori e spaventare.

Quanto hai dovuto aspettare in quel buio dove ti avevo messo?

Scordare un empasse di questo genere ha richiesto un poderoso sistema di controllo.

Scordare il fine del tuo terribile male sopra la mia anima

è stato rischioso e mi ha portato al collasso.

Non oso guardarti, sei ancora dentro la mia pupilla.

Non oso vederti, sei ancora al di fuori della mia portata.

Hai rischiato di essere rimosso,

ma non hai perso mai un solo mio passo

per starmi dietro come il peggiore inseguitore

instancabile.

Non hai mai ceduto un centimetro

per quel richiamo di ciò che è dominio

e il cui sapore mi è ancora del tutto sconosciuto.

 

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s