IL RESPIRO DEL DRAGO NERO

blk-sc02

Più fuoco, più fuoco ancora, più incendio, da morirne bruciati.

Il drago nero respira l’inferno dentro il mio mondo.

Da quale favola compare lo spirito maligno che domina il mio cuore?

Da quale favola compare il mago che stringe il miocardio e lo stritola a suo piacere?

Vistosi talenti, fortissime influenze, segni della nascita e della perdita di sè.

Tracce sul nero sentiero che non diventa mai strada.

Le mie ali rotte dentro la sua testa.

Le mie ali rotte aggiustate per volare dentro la mia testa.

Cosa vuole? Cosa vuole ancora?

Afferra il mio grido, afferra la mia ragione.

Nient’altro da rompere per farmi a pezzi.

Non condurmi lontano, non condurmi fuori da te.

Mio angelo nero, mio distorto respiro, sii drago per me.

Un pianeta scoperto da poco sta facendo il giro

e gli anelli si restringono attorno a noi.

Stai fermo!

Stai fermo!

Non sfiorare il mio inferno.

Non sfiorarmi nemmeno col viso.

Non voglio guardare il tuo fuoco che arde e bruciarmi di nuovo.

Non voglio bruciare nel fuoco inseguendo le tue ali nere.

Lasciami stare!

Innestami!

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s