DUE OPPOSTI UGUALI

Immagine

 

Il fuoco ha mai incontrato il mare?

Il mare ha mai incontrato il ghiaccio?

E cosa c’è mai stato tra due opposti uguali?

Quali leggi sfideremo col nostro essere?

Quali regole infrangeremo col nostro amore?

Più vicini, più vicini ancora, più legati di prima,

cosa potrà farci rimanere così uniti?

Vedi cosa si sprigiona dal dolore e dal piacere?

Vedi cosa porta appartenere ad una essenza doppia?

Quello che sei tu sono io, quello che vuoi tu voglio io.

Non c’è altra dimensione che la nostra,

e quando il fuoco e il mare uniranno l’aria

allora avremo finito di sospirare gemendo insieme

e respirando con lo stesso cuore.

 

ISOLA INTERIORE

Strange-Cosmos-58065

Sulla mia isola interiore mi preservo da leggere conquiste.

Sulla mia isola di dolore mi procuro rocce da scolpire sul mio cuore.

Perenni nevi e gallerie si scavano nella mia carne con le tue parole

e il piacere riaffiora senza dovermi nemmeno toccare.

Non ho scelta, non l’ho mai avuto

perchè tutto diventa niente

quando tu compari all’orizzonte.

Quella danza di maschera di giullare

che tieni in viso per farmi scordare

quell’essere che dentro di te desidera tutto,

quella danza che vuoi fare solo con me,

in quel ballo che sogni da una vita intera.

Quell’incontro che decide il futuro

delle nostre passioni al di fuori

di quello che viviamo senza volere.

Vestiti solo di te, Mr Hyde,

perchè quel filtro che hai ingoiato

lo avrai direttamente dalla mia bocca

e non sarà dolce come ti aspetti.

Io cammino sopra la mia isola,

e qui aspetto, in mezzo alle rocce,

dentro il mio cuore di pietra,

che stacchi dal tuo viso

quel tuo sorriso che mi ha rubato il mondo.

 

 

CREATURA STRANA

strange_relations

 

Sono quella creatura strana che tu chiami simile alla tua.

Sono quella creatura diversa così simile a te.

Sono quell’essere che tu non volevi essere.

Un pò una un pò altra.

Anche tu, un pò uno un pò altro.

Solo di notte congiunti da un sogno segreto,

solo di notte nudi uniamo le nostre anime vestite di mare.

Dentro al tuo corpo risiede il mio spirito,

dentro al mio spirito governa il tuo corpo.

Non dire nessuna parola, respira soltanto.

Ora dormo con te, mio giullare.

Non svegliare il mio sonno,

fa che io creda davvero di poter essere tua.

Fa che domani sia reale come oggi

e che le nostre vite abbiano quel senso

che cercavamo nell’oblio del nostro dolore.

Non svegliarmi, non voglio scoprire che ho sognato di nuovo!

 

IL CORVO BIANCO

strange_conversation_by_vampirekingdom-d5mfau3

 

Seduta candidamente sul tuo braccio

su ciò che è rinato da ceneri bianche ghiacciate.

Dal dolore estrapolato dalle preghiere vitali dette senza fiato.

Rimango sul tuo braccio senza volare,

sono rimasta sul tuo braccio

senza mai spiccare il volo.

Tu credi alle lussuriose agonie

che colpiscono al cuore prima che al cervello

e l’infarto dell’orgasmo che ci aspetta

avrà la voce di un corvo bianco.

Rimasta immota come un fardello

da appendere alla tua cintura,

come una chiave che penzola dal tuo stomaco

adesso ti riempi di piume bianche così candide.

ma non sei angelo ma solo corvo bianco.

Riduci la fessura del mio sguardo

perchè l’azzurro potrebbe accecarmi:

non sono più abituata ai fondali del tuo mare,

non ho mai visto i tuoi occhi danzare solo per me.