ACROBATIC DEATH

c3a8a163aa3e2075af1a3b7fb194a1eb.jpg

Solo tu mi fai diventare incapace di intendere e volere.

Solo un pensiero trafitto dal tuo non pensiero su di me mi dona tutta la sofferenza mai vissuta prima.

Dal trapezio del mio dolore non so scendere più perchè la tua mano conobbi per prima cosa e poi la mia disgrazia.

Così beatamente affranta assaporo il gusto della disfatta e mi voglio lasciare cadere.

Ma tu non sei sotto al trapezio a tendere le braccia.

Tu sei dentro la tua vita ed io sono una piuma che svolazza sotto i tuoi piedi.

Me misera! Perchè non hai pietà di ciò che ancora non mi fai?

Perchè mi lasci dondolare tra dolore e dolore?

 

Advertisements

FLUID SIR

835daa9821c8f188e88c889857b4d8c4--white-fashion-dark-fashion.jpg

Sotto ogni maschera la possibilità della tua assenza o presenza.

Sotto chili di trasformazione liquida, tu che dai e che togli.

Spogliato o vestito ma pur sempre invisibile e cambiato.

Cambiato da cosa?

Il tuo fluido impulso che si tende e poi si nasconde per ammirare da lontano lo strazio che doni?

Compiacente di vedere lo sguardo che ti cerca e non ti vede?

Sotto chili di pensieri persino il mascara più indelebile viene tutto giù.

E fili di passione nera sporcano il seno che ha sospirato per un tuo accenno.

( copyright della poesia di Amleta Bloom)

PETBOY

74.jpg

Piccolo gattino che miagoli solitario.

Sconosciuto l’amore al tuo pelo felino.

Arricci la coda e arruffi il pelo.

Ma gli occhi non sai distogliere dal mio frustino.

Salti su e giù come un cagnolino, rinnegando la tua selvatica natura.

Il mio dominio ti ha cambiato le cellule mentali e se ti ordinassi di abbaiare tu abbaieresti.

Piccolo gattino, sei così nudo di fronte alla mia radiosa volontà!

Miagoli e miagoli ma da queste tette non uscirà latte di cui saziarti ma solo veleno da leccare per distruggere il tuo pensiero.

Nemmeno un cane sarebbe più fedele di te, micino mio bello.

LEGAMI DISSOLUBILI

4b9e3f0556856411ddd0b3fa1d7bfdcf

A volte si crede che ciò che è considerato un legame diverso non soggiaccia alle stesse leggi dell’amore vanilla. Eppure passano fiumi sotto i ponti e nomi vengono persino dimenticati. Imprinting cancellati e slave liberati da ogni costrizione. Esiste allora qualcosa che sopravvive allo sfacelo? Niente sembra esser diverso dal solito finale e anche qui, calato il sipario, ognuno ritorna al proprio quotidiano copione. Cosa c’è di speciale che tu cerchi in questo girone? Cosa c’è che manca al resto della commedia umana?

AMLETA E DARK SEBASTIAN

Devo dire che non avrei mai pensato ad un connubio musicale, addirittura un duetto di questo genere. Infatti la musica elettronica non era proprio il mio intento quando iniziai a pensare di cantare con dei musicisti. Ma siccome ormai di musicisti veri se ne trovano pochissimi ( se c’è qualcuno tra di voi alzi la mano) ecco che ho trovato un amico che mi ha gentilmente permesso di cantare sulle sue basi e questo è il risultato:

I MIEI LIBRI

Nella vita ci sono momenti in cui si ha davanti un bivio. Nessuno ci dice quale direzione prendere e spetta a noi dirigere i nostri passi verso una direzione. Ci sono esperienze che vanno fatte per capire di sè molte cose. Ci sono esperienze che rimangono nel cuore e che aiutano a crescere, ad evolversi, a scoprire il proprio futuro. Ostacoli vengon messi ma prima o poi si arriva ad una meta, o almeno ad una strada sulla quale finalmente ci sentiamo pronti a camminare. Ogni persona affronta il suo lato oscuro in modo diverso. Ogni persona fa un cammino diverso dagli altri e scopre lati di sè che non sapeva di avere. Qualcuno decide di seguire i propri impulsi e altri invece continuano ancora a negarli. Le storie di ognuno possono diventare le storie di tutti gli altri. Per questo ho voluto scrivere vari tipi di racconti con situazioni diverse che possono verificarsi nel mondo sadomaso, per spiegare ed esprimere quale psicologia e quali pensieri ci siano dietro certi comportamenti che magari vengono ritenuti ancora strani dalla maggior parte della gente.

Per chi volesse leggere i miei racconti erotici sadomaso potete trovare tutte le mie opere a questi link:

http://www.amazon.it/s?_encoding=UTF8&field-author=Amleta&search-alias=digital-text

( Chiunque copia o cita alcuni pezzi di quanto scritto in queste pagine deve sempre citarne la fonte perchè tutti gli scritti in queste pagine sono miei personali e il diritto di usarli è dato solo previa autorizzazione mia. Quindi siete avvisati )

Per chi volesse contattarmi per avere più notizie sulle mie opere scriva a:

Levanius@virgilio.it

Per chi volesse curiosare nel mio blog principale eccovi il link:

i tesori di Amleta

Cuori di pietra

Cuori di spine

FLAGELLUM

pandaemonium-divoratori-dombre-18

La soave fanciulla è fiore e colore di giorno,

e mostro e megera di notte.

La soave fanciulla porta l’ombra dentro di sè,

e non riesce a liberarsene.

Un segreto martirio flagella il suo cuore

e ogni notte ricerca la via di fuga.

La soave fanciulla si perde dentro i suoi incubi,

e diviene spettatore di una vita non sua.

Perchè ogni suo gesto è subito incompreso?

Perchè ogni suo volere è motivo di disperazione?

La fanciulla porta nel suo cuore l’amore

ma ogni cosa è adombrata dal suo mostro interiore.

La fanciulla ha come una maledizione,

è fiore di giorno e buio di notte.

Dei colpi che da sola infligge al suo amore

nessuno sente il brivido infelice.

Dei ritorti meandri del suo misterioso volto

solo una mano ha sfiorato le sue guance.

Ignari son tutti di quel viaggio

che la porta nell’orribile mondo di sotto.

Ignaro persino colui che di più di tutti

le procura involontario dolore.

La fanciulla soave di giorno porta una corona di fiori

ma di notte di spine si riempie la mente

e i sogni fuggono dalle lenzuola intrecciate.

Una via crucis disegnata sul suo petto

da due mani invisibili che la cercano,

ed ella si addormenta di nuovo.