NEVE NERA

master

Non ho bisogno di te!

Non ho bisogno di nessuno!

La neve nera mi coprirà.

La neve nera segnerà la mia tomba sul bianco manto.

Non ho bisogno di te!

Non ho bisogno di nessuno!

La neve nera mi seppellirà.

Io sarò libera dalla tua catena.

Voglio entrare dentro la neve nera.

Voglio sentire il gelo nelle mie vene.

Lascerò che mi copra senza respirare più.

Voglio morire ad alta quota.

Voglio rimanere lassù nella cima più alta.

Senza imbracatura, senza corde, nuda.

Non ho bisogno delle tue mani!

Non ho bisogno che mi prendi!

Non ho bisogno di nessuno!

La neve nera potrà ricevere la mia candida anima.

La neve nera conserverà il mio amore.

Io sarò nuda, dentro  ai fiori di ghiaccio,

e non mi salverò, non voglio vivere più.

Non ho bisogno della tua forza!

Tieniti stretto il tuo potere.

Non servirà a nulla lasciarmi in vita

visto che ho deciso di morire.

( Copyright della poesia di Amleta Bloom)

UN URAGANO DI SOFFERENZA

MDRUMF_Latex_Fetish_Man-16

Io procuro dolore,

io segno i miei passi coi chiodi appuntiti

e le catene tintinnanti.

Io sono lo spettro di una regina estinta ma vicina.

io sono la distruttrice sovrana di cuori infelici.

Io cammino su scheletri di cuori corrotti

dal mio velenifero bacio,

io cammino su braccia di abbracci slegati.

Io porto rovina e tempesta,

io sono molesta piena che trascina con sè tutto,

tutto quel che resta nel vuoto di ciò che c’è stato prima.

Perchè mi si ama così tanto?

Perchè mi si dona amore e passione infinita?

Io sono sono l’uragano che grida

prima di distruggere la casa alle anime già in pena

per la pioggia che ha distrutto le vite di quelli che son stati

sulla mia strada piena di buche pericolose.

Perchè mi si ama ferocemente?

Perchè mi si dona ciò che di più prezioso

esiste nel cuore dell’uomo?

Io non chiedo nulla, io non faccio nulla,

io non muovo un dito, non ordino o esigo,

eppure il fiume dell’amore riempie le mie dita,

ed io lo lascio scivolare via come se fosse sabbia

perchè solo arrivando al mare può diventare il fondale

per una esistenza migliore.

Io non tengo per me nessuno, io non tengo per me nulla

che sia umano, mortale o che significhi denaro.

Io non tengo per me nulla che possa essere così effimero!

Ah, la mia maledizione!

La mia maledizione è distruggere ciò che non tocco,

ma che si cambia in oro quando mi scorge col filo

di un solo dolcissimo suo occhio.

Mi riserva i frutti migliori ma io li faccio marcire,

e non mangio nemmeno un boccone del suo amabile cuore.

Perchè mi ama e vuole soffrire?

Perchè mi ama e ama soffrire?

Io sono uragano di sofferenza,

io non sono di umana materia,

eppure guarda quanti umani vogliono essere i fortunati

sudditi di una mia eccelsa volontà funesta!

Guarda quante teste e cuori si piegano

appena io sorgo all’orizzonte!

Perchè mi amano?

Perchè vogliono soffrire per mano mia?

Io non sono umana, io sono fatta di pietra e dolore,

e solo dolore posso donare.

Loro mi amano ed io li rigetto,

loro mi vogliono ed io li rifiuto,

loro mi desiderano ed io do loro solo sofferenza.

Io non sono umana, mi chiamano Sovrana,

e pensano di farmi persino una corona,

ma le gemme preziose io le tengo nelle mie mani:

sono le loro vite, con le quali gioco oggi, ieri e domani.

( Copyright della poesia di Amleta Bloom)

LA DEBOLEZZA DI UNA SCHIAVA

bdsmlr-55-L4Y19FJdql1

Si presume che una persona che desidera la sottomissione abbia un carattere debole, indeciso, fragile, timido, introverso,…tale che necessita appunto di una persona forte che la guidi, la prenda, la educhi e la valorizzi in modo tale da diventare una slave perfetta.

Infatti da una schiava non ci si può aspettare che sia forte, sicura di sé e decisa, altrimenti non sarebbe una sub ma una mi stress!

Quindi mi stupisco quando sento dire da qualcuno che la slave non deve mostrare alcuna debolezza perché io credo che è proprio la debolezza della slave che attira la forza del padrone. Che un master esiga tale qualità da una sottomessa è davvero strano. Infatti tali qualità appartengono al carattere dominante. Per cui una slave si aspetta che sia il suo padrone ad essere sicuro di sé e forte.

La debolezza, la fragilità, l’insicurezza e la timidezza sono caratteristiche proprio del carattere masochista. Il carattere masochista è rivolto alla ricezione della sofferenza e perciò si dimostrerà in questo modo quando avrà un approccio con qualsiasi master.

Quando una slave vuole ricevere sofferenza è perché ne ha bisogno, dentro di sé ha un vuoto di emozioni, si sente confusa, indifesa e ricerca proprio il suo opposto nel padrone.

Mi viene in mente un ben conosciuto film dell’ambiente Bdsm come esempio, ossia il film “SECRETARY”. Ebbene, in questo film c’è proprio un esempio di slave imbranata, confusa e timida che un padrone bravo riesce a trasformare in una schiava perfetta.

Se ci fate caso all’inizio la ragazza è proprio un disastro in tutto, sia nel portamento che nel modo di fare le cose che il padrone le ordina. Inoltre ella mostra chiari segni di una vita problematica a livello psicologico. Ma sono proprio queste cose che lei porta dentro di sé ad attirare il suo capo e ad attrarre lui in modo profondo.

Egli infatti si rende presto conto che la ragazza non ha la benché minima esperienza e nonostante ciò continua a volerla per sé e a perdonare i suoi sbagli nel lavoro. Fino a quando la presenza debole della ragazza attira la sua forza ed egli dimostra di essere il padrone di cui lei necessita.

Alla fine è solo grazie alla perseveranza di lei e alla pazienza e all’amore di lui che lei diventerò ciò che è destinata ad essere. Da un bruco informe infatti ne esce una splendida farfalla.

( Copyright del testo di Amleta Bloom)

( English version)

It is assumed that a person who wishes submission has a weak character, undecided, fragile, shy, introverted, … that just need a strong person to lead it, take it, it educates and enhances so that it becomes a slave perfect.

In fact, a slave can not be expected to be strong, confident and determined, otherwise it would be a sub but I stress!

So I am amazed when I hear someone say that the slave must not show any weakness because I believe that it is the weakness of the slave who attracts the power of the master. That a master requires this as a submissive is really strange. In fact, these qualities belong to the dominant character. So a slave is expected to be his master to be confident and strong.

Weakness, fragility, insecurity and shyness are just characteristics of the masochistic character. The masochistic character is addressed to the receipt of suffering and therefore will prove in this way will have when an approach with any master.

When a slave wants to receive suffering is because it needs within itself has a void of emotion, you feel confused, helpless and research precisely the opposite of the master.

I am reminded of a well-known film Bdsm environment as an example, that the film “SECRETARY”. Well, in this movie is just an example of slave clumsy, confused and shy that a good master is able to transform into a perfect slave.

If you look at the girl is just a mess all over, both in behavior and in the way of doing things that the master of the order. In addition, she shows clear signs of a life issue at the psychological level. But it is precisely these things that she carries within himself to attract his boss and to attract him in a profound way.

In fact, he soon realizes that she has not the slightest experience and yet still wanting for him and forgive his mistakes in the work. Until the presence of the weak girl draws his strength and he proves to be the master of which you need.

In the end it is only thanks to the perseverance and patience and her love of him that she will become what is meant to be. From a caterpillar shapeless fact emerges a beautiful butterfly.

AVERE UN PADRONE

sottomissione

Avere un padrone vuol dire avere la volontà di perdersi in lui e nelle sue mani. Seguirlo in ciò che dice di sè, della sua storia unita alla nostra. Avere una guida significa non sentirsi più soli. Non sentirsi dispersi e confusi.

Avere una persona che si prende cura di te vuol dire che non devi più pensare, non devi dire, non devi aspettare più che tutto questo avvenga. Un solo momento decide ciò che ne sarà di te per il resto della vita. In un solo secondo lui decide cosa sarà meglio per te.

Avere un padrone significa trovare la via, la direzione da seguire per arrivare ad essere ciò che lui desidera che tu sia. La sensazione di dipendere dalle sue decisioni, dai suoi desideri, dalle sue fantasie in qualche modo fa sentire bene, fa sentire sereni.

Non dobbiamo più avere paura di noi stesse e possiamo fidarci finalmente di qualcuno che sa cosa siamo, cosa potremo essere e di cosa abbiamo bisogno. Una persona che possa farci sentire non sbagliati, non diversi, non imperfetti. Questo lo può fare solo un padrone accorto, sensibile, intelligente e gentile.

Perchè noi siamo materia grezza fino a quando non conosciamo una persona che possa plasmarci, che possa trovare dei punti da limare, da valorizzare. Perchè un vero padrone vede il capolavoro che farà di noi e ci renderà tali usando proprio al meglio i nostri difetti peggiori.

( Copyright del testo di Amleta Bloom)