LA PURIFICAZIONE

tumblr_c9f432379812be28f66f15f125add7a9_938bb280_1280

Docile dev’essere il tuo sguardo e non osservare mai altrove.

La tua Padrona è l’unica visione consentita.

Docile dev’esser la tua nuova vita, votata alla costruzione di una volontà raffinata dalle mie istruzioni.

Pulita la tua anima da ogni precedente passato, ogni dolore, ogni delusione.

Tu sola, interamente mia, saprai soddisfare la mia fame del tuo futuro.

Sempre offerta e aperta al mio desiderio oscuro.

Piegherai ginocchia e occhi a terra. Non guarderai mai la tua sublime visione preferita, ossia la tua Sovrana.

Il tuo cirpo sarà il mio regno, perciò lo purificherò da ogni lerciume maschile.

E tu sarai la mia nuova bambola di porcellana fine e potrò frammentarti con un soffio.

Tu bruco deforme e inutile ed io farfalla meravigliosa.

Questa immagine infonderai nel tuo pessimo cuore corrotto.

E col fuoco imprimeremo la tua perdizione mistica.

(Copyright della poesia di Amleta Bloom)

SYNPHOMANIAKA

maxresdefault (6)

Spartiti sciolti e capovolti.

Un suono ha stonato di nuovo.

E il tuo trucco sbava tutto sulle dita e sui tasti.

Piangi da uomo ma hai il vestito lungo.

Sei un assassino di note ma io sono la direttrice con la bacchetta in mano.

E tu esegui le musiche della mia mente.

Esegui infiniti passi di danza sulle corde incrociate al tuo cuore.

Piangi come un uomo ma i tuoi orecchini oscillano come i miei.

Le tua dita sbagliano ed io colpisco le tue falangi sbadate.

Hai un balzo tutte le volte che arriva il colpo.

Il tuo vestito struscia sullo sgabello.

Striscia fino a terra e sai che rimarrai vestito così stasera.

Un altro suono colato dai tuoi ochhi sonori.

Ed il mio sorriso sosta dietro le tue spalle nude e tremanti.

Sei il desiderio con la nota più alta dentro il mio respiro.

Ma non avrai mai la soddisfazione di saperlo.

( Copyright della poesia di Amleta Bloom)