SYNPHOMANIAKA

maxresdefault (6)

Spartiti sciolti e capovolti.

Un suono ha stonato di nuovo.

E il tuo trucco sbava tutto sulle dita e sui tasti.

Piangi da uomo ma hai il vestito lungo.

Sei un assassino di note ma io sono la direttrice con la bacchetta in mano.

E tu esegui le musiche della mia mente.

Esegui infiniti passi di danza sulle corde incrociate al tuo cuore.

Piangi come un uomo ma i tuoi orecchini oscillano come i miei.

Le tua dita sbagliano ed io colpisco le tue falangi sbadate.

Hai un balzo tutte le volte che arriva il colpo.

Il tuo vestito struscia sullo sgabello.

Striscia fino a terra e sai che rimarrai vestito così stasera.

Un altro suono colato dai tuoi ochhi sonori.

Ed il mio sorriso sosta dietro le tue spalle nude e tremanti.

Sei il desiderio con la nota più alta dentro il mio respiro.

Ma non avrai mai la soddisfazione di saperlo.

( Copyright della poesia di Amleta Bloom)