ACROBATIC DEATH

c3a8a163aa3e2075af1a3b7fb194a1eb.jpg

Solo tu mi fai diventare incapace di intendere e volere.

Solo un pensiero trafitto dal tuo non pensiero su di me mi dona tutta la sofferenza mai vissuta prima.

Dal trapezio del mio dolore non so scendere più perchè la tua mano conobbi per prima cosa e poi la mia disgrazia.

Così beatamente affranta assaporo il gusto della disfatta e mi voglio lasciare cadere.

Ma tu non sei sotto al trapezio a tendere le braccia.

Tu sei dentro la tua vita ed io sono una piuma che svolazza sotto i tuoi piedi.

Me misera! Perchè non hai pietà di ciò che ancora non mi fai?

Perchè mi lasci dondolare tra dolore e dolore?

 

Advertisements

UN FIORE DISEGUALE

f96028312ca316ed5e9a612dd43ebf1c--bouquet-photography-art-photographers.jpg

Ci sono angoli nascosti dove possiamo essere libere di farci liberare.

Quello che si sente è così tremendamente forte che persino un niente diventa tutto.

Una parola, sapere che lui era lì, che forse ha visto, ha guardato, di nascosto, il tuo dolore segreto.

E non poterglielo dire, non poter trascinare questo peso fino a lui!

Oh Sir, quanto è terribile tutto questo!

Quante tombe dovramno mostrare i loro fiori al vostro torace per poter vedere la luna che lo illumina solo per me?

Ed io non ho ancor visto niente di ciò che siete e non conosco nulla di quello che date.

Non sentite sospitare questo cuore afflitto come un fiore disuguale a tutti gli altri e non scelto dal peggiore giardiniere?

Recidete la mia vita ma lasciate quel fiore intatto!

Oh Sir, che gesto sadico non sfiorarmi con la vostra presenza almeno.

Mi lasciate seccare in un mazzo che non odora di voluttà ma di ragione e non vi darò la soddisfazione di una mia lacrima.

Dura rimarrò fin quando scoprirete che questo canto lo cantate anche voi nel vostro cuore.

( copyright della poesia di Amleta Bloom)

LA FATACATTIVA

images (1)

Carni della nuova fredda stagione,

sementi e forze della mia ultima ragione

portate a me quel tuono devastante

che rigiri la sorte di questo navigante

che non ha saputo piegarsi al mio trono!

Sangue degli uccelli uccisi dal vento dell’inverno

io gelerò il mio mantello e ti darò solo freddo inferno.

Lumina che s’indorano sulle ultime nuvole rosa

avrai irta la tua strada di ostacoli e muri,

poichè tu il tuo sguardo volgesti altrove

e alla fata non desti la tua sottomissione.

Ora le mani della terra hanno deciso

di solcare i mari per tornare alla oscura magione

dove la fatacattiva prepara le sue migliori vendette

e crude e cotte, esse tutte vanno ritorte

nello stesso calderone.

Porgi la tua guancia ad un diverso bacio

perchè l’ultimo raggio di sole ha sfilato all’orizzonte

e da oggi in poi tutto tornerà buio pesto

e per te nessun’altra occasione!

OSCURAMI CON LA TUA LUCE

Angeli erano scesi

Per portarmi nei cieli assisi

ma tu hai fermato il loro canto

con la tua voce imponente.

Angeli erano scesi

per salvare la mia anima

ma tu l’hai afferrata

prima che andasse altrove.

Angeli erano scesi

per contrastare i demoni

che mi strozzavano il fiato

ma tu hai fatto scomparire questi e quelli

impossessandoti di me

come uno spirito dannato.

Angeli erano scesi

per farmi dimenticare il tuo nome

ma tu l’hai scritto sulla mia fronte

ancor prima che ti dicessi

d’esser tua.

Angeli erano scesi sulla terra

per vanificare la mia scelta

ma infine tu stesso sei volato in mezzo a loro

e ti sei mostrato come colui che tra tutti

ha il maggior fulgore e la maggior potenza,

e hai scelto la tua magnifica luce

per oscurarmi.

(english version)

Angels were down

To take me in heaven

but you have stopped their singing

with your voice impressive.

Angels were down

to save my soul

but you’ve grasped

before he went elsewhere.

Angels were down

to counter the demons

I choked the breath

but you got rid of that and the

impossessandoti me

as a spirit damned.

Angels were down

to make me forget your name

but you’ve written on my forehead

even before I told you

of being yours.

Angels had descended on earth

to frustrate my choice

but ultimately you yourself are flown in their midst

and you have proved yourself as one who among all

has the greatest splendor and the greatest power,

and you’ve chosen your magnificent light

to block out.

NON VOGLIO CUORI

Non voglio cuori, amori, fiori , misteri.

Non voglio parole, poesie,regali, ossessioni.

Non voglio passioni, desideri, filosofie, meditazioni.

Non voglio unioni, comunioni, intrecci, somatizzazioni.

Tutto questo ho già vissuto,

rose rosse all’alba e al tramonto,

parole dolci e favolose dichiarazioni,

ogni scena di romantico film,

ogni sorta di recitazione sentimentale.

Ho bisogno di istinto animale,

di quello che per regola non esiste

nella tua vita normale,

di quello che reprimi ogni giorno

per renderti efficiente e disuguale,

di quello che nascondi al sole e alla notte.

Non palpita il mio cuore,

non fibrilla la mia testa,

non è sommerso il mio corpo

ma tutto è preso come in un uragano

dove il vento gira troppo veloce,

ed io non ho più coscienza di me.

Io non ho mai volato

al centro di un ciclone,

e stare sospesa sopra le tue frecce aguzze,

non è mia condizione migliore.

Non puntare al mio cuore

ma scocca una freccia

diritta al mio petto,

lì dove il buco nero si fa più stretto

e ci può entrare una belva feroce

che sa cosa prendere e cosa lasciare.

Non fare incantesimi e sortilegi d’amore,

io sono immune dalle storie del normale cuore,

io sono un animale selvaggio e non ho bisogno

di sciogliermi le vene per adorarti.

Tu battiti con la mia oscurità

per avere il mio chiarore d’alba

e mantieniti oltre il confine

tra me e te, io starò sempre

dalla parte peggiore di me.

Sono una mangiatrice di morte,

non ho paura del tuo sopraffino modo

di uccidere le anime storte.

(english version)

I do not want hearts, love, flowers, mysteries.

I do not want words, poems, gifts, obsessions.

I do not want passions, desires, philosophies, meditations.

I do not want marriages, communions, interlacing, somatization.

All this I have already lived,

red roses at dawn and dusk,

sweet words and fabulous statements,

every scene of romantic movies,

all sorts of sentimental drama.

I need animal instinct,

of what a rule does not exist

in your normal life,

of what repress every day

to make efficient and uneven,

of what they hide in the sun and at night.

Not my heart throbs,

not fibril my head,

is not submerged my body

but everything is taken as in a hurricane

where the wind turns too fast,

and I have no more conscience of me.

I have never flown

at the center of a cyclone,

and be suspended above your sharp arrows,

it is not my best condition.

Do not point to my heart

but shoots an arrow

straight to my chest,

there where the black hole becomes narrower

and we can get a wild beast

who knows what to take and what to leave.

Do not do love spells and sorcery,

I am immune from the stories of the normal heart,

I’m a wild animal and I do not need

of melt veins to adore.

You beats with my darkness

to have my light of dawn

and be kept beyond the border

between you and me, I’ll always

the worst part of me.

I am a death eater,

I’m not afraid of your superfine way

to kill the souls wrong.