LA FORZA DELICATA

lNKkwy6Ln1JyqXgWo1NI54949156e56d9.jpg

La vostra elegante fierezza oscura fa volare ogni dita verso la vostra luce abissale.

Mi sveglio col vostro cuore sul palato e m’annichilisco tutta.

Mi spinate con rami invisibili che s’intrecciano e mi divorano con immenso dolore.

Oh quanta grazia mettete nella vostra forza delicata!

Siete il Signore notturno che alimenta le viscere del mio tormento.

Oh quante sbarre conto tra me e voi!

Eppure le superate tutte contorcendo il metallo della mia pancia affamata.

( Copyright della poesia di Amleta Bloom)

 

TENTACULARIA

 

Captura de tela inteira 08082013 144247.bmp

I tentacoli della memoria aprono i cancelli di quel dolore attorcigliato alle braccia dell’amore.

Sembra che tutto diventi acqua passata ma invece si continua ad annegare ancora.

O mio diletto oggetto privilegiato, a nulla ti servirà rimaner vanesio.

Poichè un’orchidea oscura la formica che s’arrampica per arrivare al cuore della Sovrana.

Non c’è recondito ricordo di colui che ha strisciato meglio ma tutti insieme solo una legione di viscidi e inutili vermi sono!

E i tentacoli si allungheranno ancora verso i pensieri di una mente contorta che non sa uscire da se stessa dal nido in cui è stata messa.

DIO E IL DIAVOLO INSIEME

Non calpestare la linea rossa

 

Conserva la mia memoria dentro le tue dita.

Conservami nelle tue tasche, mio Signore.

Tu sei Dio e il Diavolo insieme,

perchè crei e distruggi ciò che vuoi.

Tu solo hai il potere di fare rosso o nero se vuoi.

Tu solo hai il potere di aprire la tua mano e prendermi il cuore.

Oltre quella linea dove non vuoi andare,

ci sono farfalle nere che mi tagliano la strada.

Oltre quella linea rossa di passione

ci sono maschere di latex che aspettano un mio ordine.

Conservami dentro la tua mente, mio Signore,

io sono la tua cellula maligna e ti attizzo il cuore.

Conservami nel tuo armadio,

io sono il tuo scheletro da non tirare mai fuori.

Io so che gli uomini scelgono sempre la stessa cosa

ed io non voglio finire disseccata come una rosa.

Pungiti! Fammi sanguinare, ma non privarmi mai del tuo cuore.