L’ETERNO DILEMMA

gif-animated-gif-fashion-male-model-Favim.com-1914241.gif

Accontentarsi di una pet se non si può avere una slave?

Accontentarsi di una donna curiosa se non si può avere una sub?

Accontentarsi di una switch se non si può avere una Domme?

A volte il desiderio delle persone bisognose deve fare i conti con quello che si trova in giro.

E mentre una Domme per esempio ha vasta scelta su chi sottomettere, sceglendo appunto solo chi ritiene adeguato per se stessa.

Così non può fare un sub o uno slave perchè l’ampiezza di scelta è minore.

E anche un Master, che nonostante possa incontrare centinaia di donne, visto che al mondo ce ne son tante, avrà più difficoltà a trovare una vera slave.

Molta gente recita più ruoli. Recita appunto. E c’è chi accontenta.

Ma c’è più piacere nell’odorare una margherita facile da cogliere e senza profumo oppure aspettare la rosa vellutata dall’intensa fragranza?

Devo ammettere che nella cerchia degli esseri umani i più frettolosi son gli uomini che prendono di tutto pur di esercitarsi e soddisfare il proprio desiderio di piacere.

Ma il desiderio di piacere non appaga il desiderio di potere, ossia di dominazione.

Allo stesso modo gli slaves scodinzolano a chiunque e son ben lieti di seguire qualunque tacco a stiletto.

Le donne invece attendono il legame, l’appartenenza reale, profonda. A parte quelle galline che frequentano diversi pollai all’insaputa del loro Signore.

Comunque c’è questo dilemma, che alcuni appunto non hanno, poichè si abbuffano di qualsiasi cosa, tra lo scegliere ciò che più si confà ai nostri bisogni oscuri oppure prendere la prima cosa afferrabile.

Così alcuni slaves si accontentano delle attrici col frustino in mano e alcuni Master si accontentano delle gonnelline svolazzanti delle farfalle primaverili.

Ma poi, trovano soddisfazione per i loro impulsi? Molti mi hanno detto di no.

Ma mentre uno slave ha un bisogno assoluto di una mano ferma che lo guidi, poichè è pressato dai propri impulsi.

Un Padrone o una Padrona, intendo quelli veri, non hanno fretta di cogliere facili fiori da esporre al ludibrio del pubblico ma aspettano il gioiello unico che sia degno del loro potere.

Advertisements

IL FUOCO DIVORATORE

fuoco

 

Una partita a due giocata da soli.

Ogni carta diventa di un solo colore.

Ogni rosso diventa fuoco e il fuoco diventa gioco.

Nel fumo di un gioco di colori e mani,

la prossima mossa è ancora incerta.

Il giocatore ha le notti bianche?

Il giocatore ha voglia di osare un asso nella manica?

Seduto al suo tavolo, come ogni sera,

con accanto la stessa normale compagnia,

pensa alle carte o pensa a qualcos’altro?

Quale mazzo sarà il migliore?

Quale desiderio uscirà per primo?

Quale azzardo sarà la scelta più perversa?

Intanto mischia, mischia, sceglie, si ferma,

si mostra e diventa reale.

Quel giocatore che in due non vuole giocare

per paura di restare da solo.

OSCURAMI CON LA TUA LUCE

Angeli erano scesi

Per portarmi nei cieli assisi

ma tu hai fermato il loro canto

con la tua voce imponente.

Angeli erano scesi

per salvare la mia anima

ma tu l’hai afferrata

prima che andasse altrove.

Angeli erano scesi

per contrastare i demoni

che mi strozzavano il fiato

ma tu hai fatto scomparire questi e quelli

impossessandoti di me

come uno spirito dannato.

Angeli erano scesi

per farmi dimenticare il tuo nome

ma tu l’hai scritto sulla mia fronte

ancor prima che ti dicessi

d’esser tua.

Angeli erano scesi sulla terra

per vanificare la mia scelta

ma infine tu stesso sei volato in mezzo a loro

e ti sei mostrato come colui che tra tutti

ha il maggior fulgore e la maggior potenza,

e hai scelto la tua magnifica luce

per oscurarmi.

(english version)

Angels were down

To take me in heaven

but you have stopped their singing

with your voice impressive.

Angels were down

to save my soul

but you’ve grasped

before he went elsewhere.

Angels were down

to counter the demons

I choked the breath

but you got rid of that and the

impossessandoti me

as a spirit damned.

Angels were down

to make me forget your name

but you’ve written on my forehead

even before I told you

of being yours.

Angels had descended on earth

to frustrate my choice

but ultimately you yourself are flown in their midst

and you have proved yourself as one who among all

has the greatest splendor and the greatest power,

and you’ve chosen your magnificent light

to block out.

NEL TUO GIARDINO SEGRETO

Sapone liquido che libera i polsi dalle strette salde dei tuoi tocchi arroganti,

Sangue riverso sul nome tuo che avevo predetto sul mio letto di tormenti.

Il tuo cervello mi ha liberato i polsi dal dolore di un rifiuto.

Il tuo piombo nero come visione per il mio pube dorato.

Un fiore pronto per diventare chiodo di ferro nella tua mente.

Un fiore che raccogli con la cura di un bravo giardiniere.

Acqua, vento, pioggia, niente può scuotere questo nostro giardino segreto.

Sapone liquido per lavare la mia coscienza distorta dal tuo malefico fiato di diavolo severo.

Mi lavi, mi asciughi, mi purifichi da te.

Mi lavi mi asciughi, mi liberi di me.

Un fiore posto nel vaso di cristallo del tuo giardino segreto.

In mezzo a rovi e biancospini, un fiore di marmo scolpito da te.

Tu sei l’artista che mi ha scovato nell’angolo sperduto in cui sostavo

in attesa di quello spruzzo di vita che avrebbe ravvivato le mie foglie,

in attesa di quello sguardo feroce che avrebbe messo ali al mio cuore.

questa misera larva che hai trovato in mezzo all’humus del tuo giardino,

questa umile, docile anima ricoperta di fango, l’hai resa già capolavoro

con la natura distorta delle tue mani che ciò che toccano rendono schiavo.

Il danno è fatto e la trasformazione è evoluzione della mia specie ignota:

DNA ristampato sotto i colpi che gli hai dato per renderlo simile al tuo,

così simili noi, così opposti, da poter pensare di divenire uno insieme.

O mio lupo Cattivo, il seme che hai piantato nel tuo giardino segreto,

rimarrà nascosto, perché solo tuo dev’essere il privilegio di poterlo far sbocciare.

https://www.youtube.com/watch?v=7mitasNyfWo

L’AMORE DI UNA PADRONA

Negli ultimi tempi ci sono moltissimi slave che si lamentano tantissimo delle padrone che ci sono in giro. Dicono che alcune sono perfide, che sono insensibili, che sono senza cuore, che si fanno pagare e che molte sono addirittura “plastificate”.

Ora io credo che queste donne forse abbiamo dei problemi, forse, di intimità cogli uomini o verso gli altri in generale. Non parlo di quelle che sono sadiche, almeno in quel caso è comprensibile che non possano provare dei sentimenti per i propri slave.

Ma tutte le altre mi chiedo che piacere possono ricevere quando usano i propri slave senza sentire nulla e senza avere emozioni o battiti del cuore a mille.

Sembra che anche loro siano in molti casi prese solo dall’esercitare delle pratiche meccaniche, di sfogo forse, e in molti casi ne fanno un vero e proprio lavoro.

Per me è inconcepibile come si possa lucrare sulle pulsioni altrui e trattare delle “persone” e sottolineo persone in questo modo.

Mi spiace moltissimo sentire che molti slave hanno molte esperienze negative con le padrone che ci sono in giro e che si chiedono , giustamente, se tutte le mistress siano così fredde.

Ovviamente anche loro, mi riferisco agli slave, certe volte sono molto superficiali nella scelta del dom o della dom giusta. Ossia, spesso hanno fretta di ricevere ciò che desiderano e si affidano a persone senza scrupoli che vogliono solo soldi o soltanto sfogarsi su di loro.

Periò io non dò solo la colpa alle mistress che sono fredde e insensibili ma anche agli slave che non fanno attenzione a chi si affidano.

Per avere una relazione sadomaso seria e un legame vero bisogna avere pazienze e saper aspettare la persona giusta e non darsi alla prima mistress che si conosce!

Quindi un consiglio per gli slave è quello di cercare di non offrirsi come cavie a tutti e di avere più rispetto per se stessi.

lastmistressnyff

 

( english version)

In recent times there are a lot of slave who complain that there are a lot of master around. They say that some of them are treacherous, who are insensitive, they are heartless, they charge and many are even “plastic”.

Now I believe that these women may have problems, perhaps, of intimacy with men or others in general. I do not mean those who are sadistic, at least in that case it is understandable that they can not have feelings for his slave.

But everything else I wonder what pleasure can receive when they use their slave without feeling anything and without emotions or heart beat a thousand.

It seems that even they are in many cases taken only from exercising the mechanical practices, perhaps vent, and in many cases make it a real job.

I can understand how you can make money on drives of others and deal with “people” and I mean people in this way.

I’m so sorry to hear that many slaves have many negative experiences with the master that are out there and who are wondering, rightly so, if all the mistress are so cold.

Obviously, too, I am referring to the slaves, sometimes are very superficial in the choice of Sun or Sun’s right. That is, often in a hurry to get what they want and rely on unscrupulous people who only want money or just let off steam on them.

Perio I do not give only blame the mistress who are cold and insensitive but also to the slaves who do not pay attention to those who rely.

To have a serious relationship and a sadomasochistic relationship pazienze true must have and be able to wait for the right person and maybe not the first mistress who knows!

So a tip for the slave is to try not to offer themselves as guinea pigs to all and to have more respect for themselves.