ANIMALIZZATO

 

c7eb76e06b40ef8840600776e2c8a3ac

Specchio specchio delle mie anime chi di questi tori è il più pusillanime?

Chi guarda la bandieruola rossa e non corre contro questo velo macchiato di vita?

Sanguinaria l’ardita speranza del mio battesimo esistenziale sulla tua rossa corazza.

Abbiamo guardato e visto cose diverse.

Abbiamo guardato e sentito pensieri diversi.

Ogni sigilli della tua pelle è stato svelato.

Aspettavamo che cosa?

Il procedere del tempo e del desiderio dentro le ore vuote?

Il consumarsi di speranze inespresse date dagli spiragli di luce?

Eravamo su un letto nero e noi eravamo il bianco.

Abbiamo legato corde al soffitto per sorreggere l’abbandono fisico.

Poi abbiamo tirato catene per togliere ogni difesa.

Ci sono campane che suonano solo a festa.

Ti ho messo un sonaglino, come ai gattini, perchè dovevi sentire la tua anima.

E l’hai persa.

Cosa si prova a diventare una ragazza?

( Copyright della poesia di Amleta Bloom)

 

 

 

DESIDERIA

y1pue4n2pzaqm9nzqhvigdsp4c7ohbfuvglzzrjrks912pcsvgbnrquvyaanuocnimsjj70sbvsjfu.jpg

Il sogno dentro all’occhio che guarda fisso alla sua desiderata schiava.

L’occhio nel sogno che ammira la prossima meta del dolore.

Il silenzio della mia bocca.

Il silenzio della tua corda.

Per legare il nostro legame bisogna impazzire come due immortali.

Accosta il tuo occhio al mio cuore, stritola ogni cellula perchè io resisto ad ogni abbandono.

E mi dirigo verso il tuo occhio fisso che mi sogna in silenzio.

Oh Sir quanto è nera la tua anima?

Quanto sarà oscuro il mio percorso e cosa rimarrà di me?

La tua nera corda si erge come un serpente animato che avvinghierà ogni mio respiro.

Mordi la mia anima prima di consumare tutto il mio corpo.

( Copyright della poesia di Amleta Bloom)

CHIARORE DI LUNA NERA

Chiarore di luna nera,

la limpidezza del cielo risuona

tra i muri dei miei vetri aperti alla notte.

Vedo ciò che ho già avuto

e ciò che ancora non ho,

tra un bicchiere svuotato

e uno appena riempito di te.

Ai tuoi piedi è il mio posto,

ai tuoi piedi risplenderà

il mio sguardo abbassato

dal tuo potente saluto.

Chiarore di luna nera

e ricordo di fuoco,

con parecchie scintille già unite

dal mio sangue notturno.

Il sudore della luce

risplende sulle mie braccia

dove tu poni le tue corde,

per legare il tuo cielo

alla mia terra.

( english version)

Moonlight black,

the clearness of the sky resonates

between the walls of my windows open at night.

I see what I have already had

and what I have not yet,

between a glass emptied

and one just filled with you.

At your feet is my place,

your feet will shine

my gaze lowered

from your powerful greeting.

Moonlight black

and memories of fire,

with several sparks already united

from my blood at night.

The sweat of light

shines on my arms

where you ask your ropes,

to tie your sky

to my land.