IL SEGRETO DI UN SOSPIRO

4ae51f9483510b06430a49a46c1a24fd.jpg

Non dato un bacio

Non dato un abbraccio

Non dato un piede

Non data la forza

Non data a nessuna gente.

Rimasta sua maledizione,

Un oscuro tuono,

Un arcano giorno.

Foglia e filo d’erba piegato.

Nuvole fuggite tutte.

Odore rimasto sul palato.

Gustoso silenzio del suo dominio.

( Copyright della poesia di Amleta Bloom)

 

 

 

Advertisements

CATTIVO ANIMALE RIBELLE

Rami spinosi che odorano di gioia,

rami spinosi che si posano sul petto

per dirigere il mio respiro dove la notte riaffiora.

I suoni della tua voce escono da una possente gabbia toracica,

dove i tuoi desideri hanno creato ordini a cui non posso non obbedire.

Strisciando sui rami spinosi, amabili disappunti e grida mie,

gemiti tuoi e solerti abbracci per salvarmi da simile tortura inattesa.

Sono un cigno nero a cui hai strappato le piume bianche.

sono un cigno nero a cui hai stretto il collo per non soffocarmi.

Risuona dentro di me la tua voce, portata come spina di bosco

come lama antica sul mio seno rosso.

La tua voce che spira sulle mie labbra bagnate

mentre baci le parole di buio che adesso ti ho date.

Tu, mio Cattivo Animale Ribelle,

unico solerte cavallo imbizzarrito,

le briglie al mio animo hai posto con dolcezza,

mentre le redini tenevi strette.

Mio lupo cattivo, sai quante spine ancora devi conficcare

per poter creare questa rosa rossa sul mio cuore!