ANELLO DELLA MIA CATENA

0_5zVgKlcruEiP8BtoQuante catene vuoi dentro di te?

Sono più pesanti di una storia di libertà interiore.

I miei anelli segnano simbiotici cicatrici sulle braccia e sui piedi.

Sei pronto a uscire dal tuo ovile e rimanere appeso al mio dominio?

Sembri un cucciolo impaurito dal cammino sconosciuto e il tuo tremore è sublime.

La carne duole più dell’anima perchè riceve più amore di quanto ne possa sopportare.

Sono generosa e uso catene più lunghe per slacciare i tuoi pensieri dai tuoi desideri.

Sei spossato e ridotto all’ultimo fiato ma non demordi e vuoi soddisfare ogni mia voglia interiore.

Devi respirare ancora tanto, così incatenato, per accedere alla mia Volontà e sospendere ogni piacere per il mio ludibrio su di te.

Abbassi gli occhi perchè sai che l’inizio è cominciato e mi sono permessa di farti finire nelle mie mani.

( Copyright della poesia di Amleta Bloom)

PERSEVER-ARES

IMG-20200305-WA0025

Giovane fanciulla ignara dentro la caverna del tuo dito.

Hai scritto fiumi di parole innocue che hanno danneggiato il gioco di molti.

Ma perseverare nella nobile arte della perversione è eccelsa costruzione mentale.

Tu sola sai che il ripristino della fanciulla che eri prima del tocco magico è impossibile.

Ma possibile è sollevarsi alle vette della libera Volontà audace di essere sempre una Sovrana impietosa.

Sei erede di un lignaggio di pietra dura e duro il tuo cuore è diventato poichè l’amore è sacrificio mozzato.

E il perverso piacere di scolorire animi vogliosi è il migliore passatempo che una Signora possa avere.

Ossequiano tutti la tua corona e non sanno che presto gusteranno ogni spia di essa.

( Copyright della poesia di Amleta Bloom)

LA CORREZIONE

1200px-Forced_fem

Sei così imperfetta e ti credi già una schiava esperta.

Chi ha deviato i tuoi pensieri molesti?

Ti vesti di obbedienza e rumini desideri.

Ma tu non dovrai avere alcun desiderio.

La mia catena ti porterà dove io vorrò e tu sarai il mio giocattolo schifoso.

Nulla di te è perfetto e solo io posso agire sul tuo volere e sul tuo vivere.

Sei stata tu a voler dimenticare ciò che sei stata e adesso che vuoi diventare il mio gioiello dovrai esserne degna.

Non ho pietà, non ho sentimento, non ho nessun perdono per ogni sbaglio che farai.

E il tuo viso sarà coperto di nulla se non del mio disprezzo per te, piccola insulsa stronzetta.

(Copyright della poesia di Amleta Bloom)

LA PURIFICAZIONE

tumblr_c9f432379812be28f66f15f125add7a9_938bb280_1280

Docile dev’essere il tuo sguardo e non osservare mai altrove.

La tua Padrona è l’unica visione consentita.

Docile dev’esser la tua nuova vita, votata alla costruzione di una volontà raffinata dalle mie istruzioni.

Pulita la tua anima da ogni precedente passato, ogni dolore, ogni delusione.

Tu sola, interamente mia, saprai soddisfare la mia fame del tuo futuro.

Sempre offerta e aperta al mio desiderio oscuro.

Piegherai ginocchia e occhi a terra. Non guarderai mai la tua sublime visione preferita, ossia la tua Sovrana.

Il tuo cirpo sarà il mio regno, perciò lo purificherò da ogni lerciume maschile.

E tu sarai la mia nuova bambola di porcellana fine e potrò frammentarti con un soffio.

Tu bruco deforme e inutile ed io farfalla meravigliosa.

Questa immagine infonderai nel tuo pessimo cuore corrotto.

E col fuoco imprimeremo la tua perdizione mistica.

(Copyright della poesia di Amleta Bloom)

ANIMALIZZATO

 

c7eb76e06b40ef8840600776e2c8a3ac

Specchio specchio delle mie anime chi di questi tori è il più pusillanime?

Chi guarda la bandieruola rossa e non corre contro questo velo macchiato di vita?

Sanguinaria l’ardita speranza del mio battesimo esistenziale sulla tua rossa corazza.

Abbiamo guardato e visto cose diverse.

Abbiamo guardato e sentito pensieri diversi.

Ogni sigilli della tua pelle è stato svelato.

Aspettavamo che cosa?

Il procedere del tempo e del desiderio dentro le ore vuote?

Il consumarsi di speranze inespresse date dagli spiragli di luce?

Eravamo su un letto nero e noi eravamo il bianco.

Abbiamo legato corde al soffitto per sorreggere l’abbandono fisico.

Poi abbiamo tirato catene per togliere ogni difesa.

Ci sono campane che suonano solo a festa.

Ti ho messo un sonaglino, come ai gattini, perchè dovevi sentire la tua anima.

E l’hai persa.

Cosa si prova a diventare una ragazza?

( Copyright della poesia di Amleta Bloom)

 

 

 

CHRISTMAS SLAVE

tumblr_pjxlyyFjAe1r9vsi7_1280.jpg

Albero di Natale decorato e cresciuto all’aperto.

Concimato con tanta dedizione e innaffiato con regolarità.

In offerta per chi ha un piccolo spazio libero in salotto e vuole un tocco esotico.

Albero umano colorato da mille lucine che potrete regolare voi stesse.

Offerta last minute a chi sa apprezzare l’essenza del legno maschile muschiato.

Obbediente e diligente, uno schiavetto per aprire i regali sotto l’albero.

Non “Made in China” ma rigorosamente italiano.

Chi offre di più?

( Copyright della poesia di Amleta Bloom)

PELLEGRINA ADDORMENTATA

beaute-matinale.jpg

Ogni tappa una sosta dolente.

Ogni sosta una preghiera supplicgevole per fermarsi.

Ma proseguire è la migliore decisione, o mio Padrone.

Ogni parola misurata dalla vostra ragione mantiene sveglio il mio sonno,

e all’alba di ogni giorno il pensiero vostro m’inganna della vostra sovrana presenza.

Io incedo e inciampo sotto i vostri piedi e rimango sofferente per non potervi guardare.

E i vostri occhi so che mi guardano fissi come quelli di un felino notturno che incontra l’odore che cercava.

( Copyright della poesia di Amleta Bloom)